CHIAMATA AL RADUNO! – il Segretario Pedrelli scrive ai giovani socialisti

Compagne e compagni,

vi scrivo dopo un’estate che non è stata per niente occasione di riposo: qui mi sento di parlare a nome di tutti; perché si sappia che siamo una generazione che dopo lo studio si mette a lavorare nelle cucine, negli alberghi, dai campi agli uffici, per poi tornare alla vita di sempre con qualche soldo in più. Ma del resto, ma chi si vuole riposare?!

Il Generale Agosto, con le sue spiagge e le sue noie, ha perso la battaglia: la politica è stata in grande fermento, e lo siamo anche noi! E’ cambiato il Governo, ma i grandi problemi restano. L’Italia rimane spartita e divisa tra Nord e Sud, e il populismo conservatore – battuto con abile manovra di palazzo – rimane forte nella società; assieme al populismo assistenzialista del M5S da cui dobbiamo continuare a diffidare.

Lo voglio dire: ho condiviso la scelta del PSI di appoggiare il Governo. Si è detto tanto su questo, ma io mi sento di aggiungere che è stata una scelta coerente rispetto agli interessi sociali che ci candidiamo a rappresentare: precari che aspettano concorsi e assunzioni, e le fasce più deboli che non potrebbero materialmente sopportare un aumento dell’IVA. Tra gli italiani non vedo strappi di capelli perché non si va – subito, di nuovo – a votare…

Ma veniamo a noi. Abbiamo appena fatto uscire il Primo Bollettino FGS: un giornalino che, tra diverse curiosità, sintetizza il lavoro svolto da tutti noi nel corso di quasi un anno di mandato. Io vi voglio dire che sono contento; e lo sono soprattutto per la serietà con la quale avete preso i vostri compiti. Da quando abbiamo creato la figura dei circoli poi, ne stanno nascendo come funghi; e molti di questi sono animati da giovanissimi del tutto nuovi nel nostro mondo. Se continuiamo così ci aspetta una nuova epoca d’oro!

E allora direi che è ora di serrare i nostri ranghi e continuare la marcia. Dobbiamo farlo passando attraverso due obiettivi: studiare fare comunità. Per questo occorre trovarci tutti, per conoscerci e confrontarci, sempre sotto la benedizione di Bacco e Tabacco. Per questo, io chiamo tutti voi al Primo Raduno dei Circoli che si svolgerà dall’ 1 al 2 Novembre a Roma!

Ma attenzione, non sarà un incontro qualunque.

Sarà una grande assemblea in cui discuteremo assieme una serie di ARGOMENTI su cui voi avrete già discusso e su cui avrete studiato e vi siete preparati. Sarà un’assemblea culmine di un lavoro che vi invito sin da subito a svolgere sul territorio: su queste consegne discutete tra di voi quando vi vedete (leggendo ad alta voce le consegne e poi via al dibattito!), oppure potrete anche promuovere incontri pubblici e/o anche produrre dei contributi scritti.

L’evento è in corso di organizzazione; e ci saranno tanti ospiti che ci aiuteranno nel dibattito. Per info e prenotazioni (ci occuperemo di provvedere al vitto e alloggio per tutti!) potete già scrivere a fgsnazionale@gmail.com

Noi giovani abbiamo un grande potere: abbiamo tutta la vita davanti e quindi abbiamo a disposizione più tempo. Se vogliamo essere invincibili dobbiamo capire come non sprecarlo. E’ questo il tema del raduno: alla luce dei cambiamenti epocali a cui stiamo assistendo, come fare politica senza perdere tempo?

La discussione è aperta. Vi aspetto a Roma.

Enrico Maria Pedrelli,

Segretario Nazionale FGS

**QUI IL PROGRAMMA PROVVISORIO E LE ISTRUZIONI LOGISTICHE: programma provvisorio Raduno**

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn
Rimani in aggiornamento

Articoli correlati

Comunicato contro la guerra in Ucraina

La Federazione dei Giovani Socialisti esprime solidarietà al popolo ucraino e ferma condanna all’infame aggressione armata da parte della Russia. L’Ucraina è una repubblica con

SOSTEGNO AL PIANO AMALDI PER LA RICERCA

Si riporta di seguito il documento integrativo approvato all’unanimità dal IX Congresso Nazionale della FGS e presentato dal compagno Alessandro Mambelli. Una federazione giovanile socialista

Su questo sito utilizziamo strumenti di prima o terza parte che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie di statistica) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.